Filo interdentale

Studio Aiello igiene dentale 11-3

Filo interdentale Per rimuovere La Carie dentale in profondità ed impedire la formazione di tartaro un valido strumento, spesso sottovalutato.


Il suo utilizzo costante permette di rimuovere anche la placca che si annida negli spazi interdentali. Queste zone, generalmente inaccessibili allo spazzolino tradizionale, costituiscono un rifugio ideale per i batteri responsabili di carie e di infiammazioni gengivali. Anche se questo strumento deve ancora rientrare pienamente nelle abitudini degli Italiani il suo utilizzo è più semplice di quanto si possa pensare e dopo un paio di applicazioni si acquisisce l’abilità necessaria a manovrarlo correttamente.


Il filo interdentale va inserito tra due denti, fatto scendere fino alla gengiva e tirato verso l’esterno facendolo aderire per bene ad uno dei due denti. L’operazione di strofinamento andrà poi ripetuta per l’altro lato del dente e per tutti i rimanenti interstizi.

E’ importante risciacquare per bene la bocca al termine della pulizia, magari con collutorio.

In questo modo verrà eliminata la placca rimossa dal filo interdentale che, in caso contrario, potrebbe depositarsi nuovamente sui denti.


Nel passaggio da uno spazio interdentale all’altro è bene risciacquare il tratto di filo utilizzato per rimuovere eventuali depositi batterici.

Please follow and like us: