IMPIANTO DENTALE

IMPIANTO DENTALE 1

Dottoressa Daniela Aiello

L’impianto dentale consente la sostituzione, di uno o più elementi dentari persi, con delle “radici artificiali” in titanio che, mediante un processo biologico che prende il nome di osteointegrazione, consente l’applicazione di una protesi fissa.

Mancanza di diversi denti : Soluzione

L’assenza di diversi denti può essere risolta con il posizionamento di alcuni impianti dentali in punti strategici in maniera tale che diventino i pilastri necessari alla realizzazione di un ponte dentale fisso. Tale metodica permette di ridurre notevolmente i costi in quanto limita il numero degli impianti dentali da inserire.

IMPIANTO DENTALE 2

Nel caso illustrato qui sopra, i tre denti mancanti sono stati rimpiazzati da un ponte dentale che si appoggia su due impianti anziché tre, posizionati alle estremità della zona edentula. Il ponte dentale è realizzato in ceramica integrale (metal free) cioè completamente bianco in quanto manca la struttura metallica. 

IMPIANTO DENTALE 3

Mancanza di un singolo dente : Soluzioni

Ci sono tre possibilità per rimpiazzare un dente singolo:

1. Una protesi dentale parziale rimovibile

2. Un ponte dentale sui due denti contigui limati

3. L’impianto dentale che fornisce il supporto per una corona fissa in ceramica

Le prime due soluzioni un tempo erano quelle più utilizzate adesso, invece, sono state soppiantate nella quasi totalità dei casi dall’implantologia. Qui sotto sono stati inseriti due impianti e due capsule sui due incisivi laterali superiori senza toccare in alcun modo i denti attigui.

Zirconia ceramica o metallo ceramica?

Mentre in passato sugli impianti dentali si potevano eseguire solo capsule in ceramica con un’anima metallica, negli ultimi anni sono stati introdotti materiali innovativi che consentono di utilizzare capsule in ceramica integrale, in zirconia ceramica o in disilicato di litio, prive cioè di metallo. Questi materiali lasciano passare la luce così come fanno i denti naturali. 

IMPIANTO DENTALE 4
IMPIANTO DENTALE 5
Zirconia & Metallo

Nella foto sopra abbiamo a sinistra un moncone bianco in zirconia avvitato su un impianto in titanio e due monconi di denti naturali. Come potete vedere tra il moncone artificiale e il moncone del dente naturale non si nota alcuna differenza; a destra, invece, abbiamo due monconi tradizionali in metallo avvitati su due impianti in titanio.

IMPIANTO DENTALE 6
protesi totale
IMPIANTO DENTALE 7
I componenti della protesi su impianto dentale

La protesi fissa su impianti consta di quattro elementi:a) la corona che può essere in metallo ceramica o in zirconia ceramicab) la vite che unisce il moncone all’impiantoc) il moncone che può essere in metallo o in zirconia (free metal)d) impianto dentale in titanio che si inserisce nell’osso

IMPIANTO DENTALE 8
impianto dentale
impianto dentale

Per maggiori informazioni tramite whatsapp o Richiesta appuntamenti online

WhatsApp chatWhatsApp us

domande frequente

L’impianto dentale è dolorosa?

Dobbiamo considerare che l’implantologia è un intervento chirurgico a tutti gli effetti e, quindi, il trattamento potrebbe causare dei disagi. Sostanzialmente, però, nel nostro caso, possiamo parlare di qualche piccolo fastidio piuttosto che di dolore vero e proprio.

L’implantologia dentale è dolorosa? Come superare il dolore

L’anestesia è in grado di eliminare totalmente il dolore. Generalmente è di tipo locale, cioè agisce sulla parte interessata al trattamento, senza causare la totale incoscienza del paziente. Ma l’efficacia dell’anestesia non è scontata, per far sì che faccia effetto è necessario seguire alcuni accorgimenti.

cosa mangiare dopo impianto dentale

L’alimentazione nel paziente sottoposto a chirurgia orale ha bisogno di un’attenzione particolare, soprattutto nei giorni immediatamente successivi all’intervento. La condizione traumatica dei tessuti post-intervento riduce la capacità masticatoria, inoltre il gonfiore e l’eventuale lieve sintomatologia dolorosa riducono l’apertura orale.

impianto dentale durata

È vero infatti che l’impianto ha una durata media di 10 o 15 anni, ma se non si procede a una corretta manutenzione si rischia di doverlo sostituire dopo pochi anni come del resto se si esegue una corretta igiene sia domiciliare che dal dentista ogni tre mesi probabilmente durerà anche molto più di 20 anni

Hai domande specifiche o vuoi informazioni più approfondite?

Contattaci adesso

TI RISPONDEREMO AL PIÙ PRESTO, LE NOSTRE ASSISTENTI SONO SEMPRE DISPONIBILI PER TUTTI I CHIARIMENTI SULLE TERAPIE, I COSTI E SULLE DISPONIBILITÀ IN AGENDA PER GLI APPUNTAMENTI.

inserire un recapito telefonico
inserire un email valido

visita il mio blog

WhatsApp WhatsApp us
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: