Protesi Mobile

La protesi mobile totale è un dispositivo che ha la funzione di ristabilire completamente le funzioni masticatorie, poiché utilizzato per bocche totalmente edentule. È costituito da una struttura in resina, e i denti utilizzati possono essere in ceramica, che attribuiscono notevoli proprietà estetiche. In seguito alla caduta totale dei denti e alla vecchiaia, le ossa mascellari e mandibolari subiscono nel tempo un riassorbimento osseo, che comporta delle modificazioni alla struttura della cavità orale. Il riassorbimento non è uniforme e dello stesso tipo in tutta la cavità orale, ma risulta differente, a seconda si parli di mascellare o mandibolare. Per quanto riguarda l'arcata superiore il riassorbimento è di tipo centripeto, perciò l'arcata si restringe. Nell'inferiore, al contrario, il riassorbimento è centrifugo che porta ad una cresta alveolare più bassa. Per determinare la classe di edentulia, viene utilizzata la classificazione di Ackermann, secondo il rapporto che intercorre tra la papilla incisale e il fornice vestibolare inferiore. La classificazione comprende : I Classe : è il normale rapporto, e si verifica quando la papilla incisale cade perpendicolarmente al fornice vestibolare inferiore. II Classe : si ha quando l'asse della papilla incisale cade vestibolarmente al fornice vestibolare inferiore . III Classe : si ha quando l'asse della papilla incisale cade sulla cresta.

Con il termine "protesi mobile" si intendono tutte le protesi atte alla sostituzione di intere arcate o parti di essa. Sono definite mobili in quanto possono essere rimosse facilmente dal paziente durante l'arco della giornata.

Protesi mobili sono la protesi totale, la protesi parziale e la protesi mista-scheletrata.